Luglio 2018, un mese di soddisfazioni

Work hard, play hard! Nulla accade per caso. È stato un mese pieno di quelli che si potrebbero definire traguardi ma preferisco considerarli dei nuovi punti di partenza per giocare ancora più duro. Quando il tuo lavoro è anche la tua più grande passione non puoi che vederla in questo modo. 

Abbiamo aperto il mese di luglio con un'esposizione per BLIDE (www.blide.zone), un progetto a cui siamo felici di appartenere perché è l'unico portale di artigiani del surf italiano che offre la possibilità di personalizzare il tuo prodotto. Un privilegio direi, al giorno d'oggi. Pensi che "il lusso sia avere tutto e subito, oppure avere un prodotto fatto apposta per te?" Citando le parole di Maria Grazia Chiuri in un'intervista dopo l'ultima sfilata di Dior. Non potevo essere più d'accordo di così. È bello vedere che anche i grandi della moda lavorano per il rilancio dell'artigianalità, un bagaglio culturale che altrimenti rischiamo di perdere. Ma questa è un'altra storia di cui torneremo a parlare in un prossimo post.

Nel frattempo ci tengo a ringraziare Blide per il lavoro che sta portando avanti insieme a noi artigiani anche organizzando eventi di promozione come quello a cui abbiamo preso parte il 7 e 8 luglio presso il THE BEACH CLUB e come i tanti altri in programma. 

Pochissimi giorni hanno separato questo evento da un altro appuntamento per noi importantissimo, ovvero MAREDAMARE alla Fortezza da Basso a Firenze. Qui abbiamo presentato la collezione beachwear 2019 e siamo stati selezionati, insieme ad altri brand, per la sfilata di apertura dell'evento, avendo la possibilità di godere di una visibilità incredibile. Speriamo vivamente che tutti i rapporti stretti in occasione di questa fiera possano dare una spinta maggiore alla nostra START UP. La cosa bella comunque è che, in questa fiera ho scoperto dei brand favolosi con i quali si è creata una sinergia incredibile. Ne sono rimasta molto sorpresa, ma anche questo richiede un post a parte =)

PH. Giovanni Giannoni

ph. Giovanni Giannoni

clicca qui per il video

Quello che però mi rende più orgogliosa in questo preciso momento è la collaborazione con Francesca Rubegni. Avere la possibilità di sponsorizzare una professionista come lei mi dà la possibilità di crescere tantissimo. Visibilità a parte, la cosa più interessante per me è il feedback obiettivo sui nostri prodotti di punta, ovvero le mute da surf. "Seangolare" è nato con un sogno, quello di realizzare mute su misura, personalizzabili, realizzate in Italia con lo stesso concetto con cui si realizza un abito couture. Un'impresa non facile in un mondo che è più che mai abituato al "tutto e subito" riprendendo il concetto iniziale di questo post. Eppure sempre più persone sembrano apprezzare l'idea di un prodotto su misura che, in qualche modo racchiude la propria personalità, è comodo e... guarda un po'... fa anche bene al mondo. Si lo so, anche questo richiede un post a parte e ci sto già lavorando =)

Detto questo vorrei ringraziare Massimo Bonfigli (Redz Surfboards Italy) per avermi coinvolta nel team Rubegni. Per me è stato ed è tuttora un vero onore, non solo per quello che rappresentano le sue tavole nel panorama surf italiano, non solo per l'esperienza trentennale, ma anche perché mi sento di far parte di qualcosa di veramente speciale che rispecchia i miei ideali che sono quelli di cui ho parlato finora: l'artigianalità, il made in Italy, il fatto su misura. Tutto l'entusiasmo generato da questa cosa al momento è canalizzato in ideazione di nuovi modelli che non ho mai sperimentato prima (chest zip, no zip), acquisto di nuovi materiali, migliorie sui tagli e sulle forme, studio di nuove soluzioni. E quindi, se luglio è stato intenso, agosto, settembre e via dicendo lo saranno ancor di più, spinta dal desiderio inarrestabile di cose belle che rispettano il nostro mondo e la nostra storia. 

Legal imprint